Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.), l’infertilità di coppia è una problematica che colpisce il 15-20% delle coppie. Ciò significa che su scala mondiale sono infertili 50-80 milioni di soggetti.

In Italia 2 coppie su 10 sono sterili e ogni anno ci sono più di 250-300 mila nuove coppie ad avere problemi d’infertilità. A circa due anni dal matrimonio il 15-20% di esse scopre di avere problemi di sterilità o di ridotta fertilità, e oltre la metà si rivolge ad un centro per affrontare il problema.

Cos’è l’infertilità?

Si definisce infertilità l’incapacità ad ottenere una gravidanza spontanea dopo almeno un anno di rapporti sessuali non protetti e si divide in:

  • Infertilità primaria se non si è mai verificato un concepimento
  • Infertilità secondaria in caso di incapacità di procreare dopo uno     o più concepimenti.Nell’ambito della coppia fertile, in generale, la probabilità di ottenere una gravidanza spontanea è stimata intorno al 25% ogni mese, e nell’arco dei primi 12 mesi di rapporti non protetti è il 90%.

A quale età comincia la riduzione della fertilità?

Sicuramente l’età più fertile  è tra i 20 e i 25 anni col 30-35% di possibilità di gravidanza.
Tale percentuale diminuisce con l’età della donna:
oltre i 35 anni sarà del 20%
oltre i 40 anni sarà inferiore del 10%
L’età alla quale si osserva un cambiamento significativo sono i 35 anni dopo i quali inizia una significativa diminuzione delle probabilità di gravidanza.
La possibilità di procreare si riduce progressivamente con l’avanzare degli anni.

Possibili cause

  • Disfunzioni ormonali della follicologenesi e dell’ovulazione (dovute a cause congenite, stress, ovaio policistico, età, peso, fallimento ovarico precoce, ecc.)
  • Patologie delle tube (anatomiche e funzionali)
  • Endometriosi
  • Infezioni pelviche acute o croniche (es. Chlamydia)
  • Malformazioni anatomiche dei genitali
  • Problemi immunologici
  • Anomalie cromosomiche
  • Stile di vita (alcool, fumo, droga, farmaci, lavori a rischio)
  • Infezioni genito-urinarie
  • Varicocele
  • Disfunzioni di produzione, emissione e/o funzionalità degli spermatozoi
  • Malattie virali che possono provocare l’orchite (varicella, morbillo, parotite)
  • Anomalie cromosomiche
  • Stile di vita (alcool, fumo, droga,  farmaci, lavori a rischio)

Infertilità idiopatica o inspiegata

si definisce tale quando, nonostante tutte le indagini diagnostiche eseguite, non si è identificata la causa della infertilità.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH